CCNL Unionmeccanica CONFAPI: nasce EBM Salute

EBM saluteMercoledì 2 maggio 2018, a Milano, è stato costituito EBM Salute – il Fondo per l’Assistenza Sanitaria Integrativa per i lavoratori dipendenti delle Piccole e Medie Imprese e delle imprese che applicano il CCNL Unionmeccanica CONFAPI, quale specifico Fondo dell’Ente Bilaterale Metalmeccanici – EBM – previsto dal CCNL.

Scopo del Fondo è quello di riconoscere ai lavoratori e ai loro familiari le prestazioni sanitarie integrative attuando quanto definito con il CCNL sottoscritto il 3 luglio 2017.

Con la costituzione di EBM Salute è stato inoltre definito lo Statuto del Fondo il quale prevede che, dalla data di costituzione, sono iscritti e destinatari delle prestazioni del Fondo:

    • tutti i lavoratori dipendenti, non in prova, con contratto a tempo indeterminato compresi i lavoratori part-time, con contratto di e con contratto a di durata non inferiore a 5 mesi a decorrere dalla data di iscrizione;
    • i lavoratori in aspettativa per malattia, i lavoratori in Cassa integrazione e, per un periodo di 12 mesi, i lavoratori in mobilità o in Naspi;
    • i familiari del lavoratore dipendente e i conviventi di fatto.

Contestualmente l’Ente Bilaterale Metalmeccanici – EBM – ha:

    • richiesto all’INPS il codice di versamento attraverso il quale le imprese devono versare al Fondo, attraverso il modello F24, la contribuzione pari a 60 euro definita dal contratto nazionale;
    • avviato la procedura per poter, al più presto, valutare le offerte per la stipula di una convenzione assicurativa per la gestione delle prestazioni di assistenza sanitaria del Fondo.

Sempre il 2 maggio 2018, tra Unionmeccanica Fim Fiom e Uilm, è stato quindi sottoscritto un verbale che differisce al mese di maggio 2018 il primo versamento, pari a 25 euro per lavoratore, da parte delle imprese a EBM Salute; tale versamento è comprensivo del conguaglio delle quote contrattualmente previste per i mesi di gennaio febbraio marzo aprile 2018.

Le imprese dovranno effettuare il versamento dovuto all’INPS con il modello F24 relativo al mese di maggio, utilizzato dalle imprese anche per il dovuto per l’Ente Bilaterale Metalmeccanici previsto dal CCNL Unionmeccanica CONFAPI.

Ora la priorità è quella di definire al più presto la stipula di una adeguata convenzione assicurativa al fine di garantire al più presto anche alle lavoratrici e ai lavoratori a cui si applica il CCNL Unionmeccanica CONFAPI e ai loro familiari l’erogazione delle prestazioni sanitarie integrative previste con la sottoscrizione del contratto nazionale.

 

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d'impresa. Dal 2015 è abilitato all'esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova. Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l'Università Ca' Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche. Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.   Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia una commento

avatar
  Subscribe  
Notificami