CCNL Trasporto Merci e Spedizione: anticipo su futuri aumenti

CCNL Trasporto Merci e SpedizioneStabiliti, da ANITA, FAI e dalle altre Associazioni che hanno approvato con riserva il rinnovo del CCNL Trasporto Merci e Spedizione, anticipi sui futuri aumenti contrattuali.

Come noto il 3 dicembre 2017 è stato raggiunto l’accordo – con riserva – per il rinnovo del CCNL Logistica, Trasporto Merci e Spedizione. Ha lasciato il tavolo delle trattative il mondo della cooperazione.
Le OO.SS. hanno sciolto positivamente la loro riserva, come previsto, nel mese di gennaio.

Gli organi direttivi di ANITA, FAI oltreché di altre Associazioni appartenenti a Conftrasporto, che rappresentano la stragrande maggioranza delle imprese di autotrasporto, valutata l’ipotesi di accordo suddetta, hanno deciso di subordinarne la eventuale sottoscrizione ad una ulteriore verifica con le controparti, essendo emerse, tra l’altro, gravi perplessità su riconoscimenti concessi a talune associazioni, che hanno diretto impatto sulla concorrenza tra le imprese e sulle relazioni sindacali, e che, soprattutto, ledono gli interessi delle aziende associate.

Ad oggi – nonostante una continuativa interlocuzione con le OO.SS. – tale verifica è ancora in corso; ne consegue che non è ancora stata sciolta in modo definitivo la riserva.

Pertanto, al fine di fornire alle imprese associate le necessarie indicazioni per gestire l’attuale periodo transitorio – da oggi allo scioglimento della riserva – e, nel contempo, per non penalizzare i lavoratori, le stesse imprese possono erogare con la busta paga del mese di febbraio le somme sotto riportate, come anticipo sui futuri aumenti contrattuali.

Le associazioni forniranno in modo tempestivo i necessari aggiornamenti sul tema.

PERSONALE NON VIAGGIANTE

Livello

 

1.2.2018

Quadri  (+32,01)  2.140,40
 (+30,11)  2.009,82
 (+27,65)  1.846,42
3°Super  (+25,00)  1.667,37
 (+24,24)  1.623,02
 (+23,11)  1.543,53
4°Junior  (+22,54)  1.503,11
 (+21,97)  1.472,03
 (+20,64)  1.375,19
6°Junior  (+18,94)  1.265,29

PERSONALE VIAGGIANTE 1

Livello

 

1.2.2018

C3 (ex 3°Super)  (+25,09)  1.667,46
B3 (ex 3°Super)  (+25,00)  1.667,37
A3 (ex 3°Super)  (+24,91)  1.667,28
F2 (ex 3°)  (+24,34)  1.623,12
E2 (ex 3°)  (+24,25)  1.623,03
D2 (ex 3°)  (+24,15) 1.622,93

PERSONALE VIAGGIANTE 2

Livello

 

1.2.2018

H1 (ex 4°)  (+23,40)  1.543,82
G1 (ex 4°)  (+23,31)  1.543,73

 

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d'impresa. Dal 2015 è abilitato all'esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova. Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l'Università Ca' Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche. Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.   Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia una commento

avatar
  Subscribe  
Notificami