Dichiarazione Precompilata: c’è tempo fino al 23 luglio

Dichiarazione PrecompilataDichiarazione Precompilata: come ricordato dai , c’è tempo fino al 23 luglio per accettare, modificare ed inviare all’Agenzia delle Entrate il modello 730 precompilato, sia in autonomia sia mediante intermediari abilitati come i Consulenti del Lavoro, sia tramite Caf.

Intanto, l’Agenzia fa sapere che sono già 2,3 milioni le dichiarazioni trasmesse dai contribuenti, il 17% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

 

Fra le novità della precompilata 2018, la “compilazione assistita” per inserire nuove spese, modificare o non utilizzare i dati comunicati da soggetti terzi relativi agli oneri detraibili e deducibili, da indicare nelle sezioni I e II del quadro E, in alternativa alla tradizionale funzionalità di modifica della dichiarazione.

Inoltre, è possibile inserire le spese per la frequenza degli asili nido e le erogazioni a favore degli enti del terzo settore.

 
 
 

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d'impresa. Dal 2015 è abilitato all'esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova. Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l'Università Ca' Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche. Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.   Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia una commento

avatar
  Subscribe  
Notificami