Modifica delle Spese Sanitarie nel 730 Precompilato: il Provvedimento

Modifica delle Spese Sanitarie nel 730Modifica delle Spese Sanitarie nel 730 Precompilato: con Provvedimento 9 aprile 2018 l’Agenzia delle Entrate ha definito le modalità di utilizzo delle spese sanitarie e delle spese veterinarie, ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata, a decorre dall’anno di imposta 2017.

L’Agenzia delle Entrate ha inoltre chiarito che ai fini dell’eventuale rettifica dei dati delle spese sanitarie indicati nella dichiarazione precompilata, a partire dalla data in cui è possibile accettare, modificare o integrare direttamente la dichiarazione, il contribuente può modificare le informazioni di dettaglio relative alle singole spese sanitarie e ai rimborsi, anche con riferimento alle spese da lui sostenute per i familiari a carico e ai relativi rimborsi, ad esclusione delle spese sanitarie e dei rimborsi per i quali l’assistito abbia manifestato opposizione.

In particolare il contribuente può eliminare oppure aggiungere o modificare i singoli documenti di spesa.

A seguito delle modifiche apportate dal contribuente, il Sistema Tessera Sanitaria crea una copia con i dati aggiornati delle spese e dei rimborsi e fornisce all’Agenzia delle entrate, per ciascun soggetto, i nuovi totali delle spese e dei rimborsi – determinati anche sulla base della percentuale di sostenimento delle spese riferite ai familiari a carico nonché di eventuali importi rimborsati da parte di enti e casse con finalità assistenziali – aggregati in base alle tipologie di spesa, che vengono utilizzati nell’ambito di un servizio per la compilazione agevolata del quadro della dichiarazione dei redditi relativo agli oneri deducibili e detraibili.

PROVVEDIMENTO DEL 09/04/2018 – AGENZIA DELLE ENTRATE

 

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d'impresa. Dal 2015 è abilitato all'esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova. Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l'Università Ca' Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche. Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.   Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia una commento

Lasciaci il tuo commento!

avatar
  Subscribe  
Notificami