Pensione 2015, come recuperare i periodi scoperti

Com’è noto, il famoso Decreto Salva Italia ha notevolmente inasprito i requisiti per accedere alla pensione; oltre alle deroghe legate a particolari requisiti personali, delle quali abbiamo parlato in diversi precedenti articoli, un’altra possibilità per superare i rigidi parametri imposti dalla Riforma delle è il recupero degli anni non coperti da contributi, o con contribuzione versata a casse differenti.

In particolare, gli istituti utili al fine di ottenere annualità di in più sono la ricongiunzione, il riscatto, la totalizzazione, il riconoscimento di contribuzione figurativa ed i versamenti volontari: analizziamoli nel dettaglio.

Leggi la guida completa

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d'impresa. Dal 2015 è abilitato all'esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova. Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l'Università Ca' Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche. Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.   Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia una commento

avatar
  Subscribe  
Notificami