Videosorveglianza: autorizzazione veloce per impianto di allarme

videosorveglianzaVideosorveglianza: l’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), con la Nota prot. n. 299 del 28/11/2017, torna ad occuparsi dell’installazione e utilizzazione di impianti audiovisivi e di altri strumenti di controllo previsti dall’art. 4 della Legge n. 300/1970 (Statuto dei Lavoratori).

Più precisamente, l’Ispettorato fornisce indicazioni a tutto il proprio personale con riguardo all’installazione di impianti di allarme aziendali dotati di videocamere e fotocamere, nel caso in cui queste si attivino automaticamente solo in caso di intrusione da parte di personale non autorizzato nei locali aziendali.

 

L’installazione di questi impianti, precisa l’Ispettorato, rappresenta una fattispecie rientrante nell’ambito di applicazione dell’art. 4 ed è soggetta pertanto alla preventiva procedura di accordo con le RSA o RSU ovvero all’autorizzazione da parte dell’Ispettorato del Lavoro.

Per quanto riguarda l’iter di autorizzazione, l’Ispettorato nazionale raccomanda ai propri uffici particolare celerità, ricordando che si tratta di strumenti evidentemente finalizzati alla tutela del patrimonio aziendale e anche tenuto conto che non sussiste alcuna possibilità di controllo “preterintenzionale” del lavoratore (laddove le videocamere o fotocamere si attivino esclusivamente con l’impianto di allarme inserito).

 

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia una commento

Lasciaci il tuo parere!

Rispondi

wpDiscuz