Modello 730/2014: le principali novità

Con la consegna dei CUD relativi all’anno 2013, da parte dei datori di lavoro (28 febbraio), si avvicina anche il momento, per i dipendenti, della dichiarazione dei redditi, dunque della presentazione del modello 730/2014. Riassumiamo, in questo articolo, le più rilevanti novità di quest’anno.

 730 anche per soggetti privi del sostituto d’imposta

Grazie al DL 69/2013, anche chi è privo di sostituto d’imposta (datore di lavoro), che possa effettuare i conguagli in busta paga, può ora presentare il modello 730/2014 , sia nel caso di dichiarazione a credito (già prevista con il modello 730  del 2013), sia in caso, è questa la novità, di dichiarazione a debito. I rimborsi saranno direttamente effettuati dall’Agenzia delle Entrate.

Detrazioni per figli a carico

Un’altra novità positiva: le detrazioni per i familiari a carico sono state aumentate di 150€ per ciascun figlio (quindi, passano da 800 a 950 € ), di 320 € per i figli di tre anni (da 900 a 1.220€ ) e di 180 € per ogni figlio portatore di handicap (da 220 a 400 €).

 Rivalutazione redditi dei terreni

I redditi dominicali e agrari saranno rivalutati , ora, del 15% (5% per quelli posseduti da coltivatori diretti e Iap).

 Cedolare Secca

L’aliquota della cedolare secca sarà ridotta dal 19% al 15% , per i contratti di locazione a canone concordato.


Per chi ha un immobile locato, ma non ha optato per la cedolare, la riduzione forfettaria dei canoni di locazioni scenderà dal 15% al 5%.

  soggetti all’

Le abitazioni soggette a Imu non locate sconteranno comunque l’Irpef, anche se ridotta del 50%, se si trovano nello stesso comune dell’immobile adibito ad abitazione principale .

 Detrazione comparto sicurezza

Non è stata prorogata la detrazione prevista per il personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso che era pari a € 145,75.

 Polizze Assicurative

Potrà essere detratto un massimo di € 630 , anzichè € 1291,14 , del totale annuale dei premi versati.

 Detrazioni d’imposta per  donazioni a Onlus  e partiti

Aumentano dal 19 al 24% le erogazioni liberali a favore delle Onlus (fino a € 2.065,00 annui) e per i partiti e movimenti politici (per importi sino a 10.000 € annui) .

 Recupero Patrimonio Edilizio, Arredi, Riqualificazione Energetica

Le detrazioni Irpef per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (ristrutturazioni) saranno nella misura del 50%,  per un massimo di € 96.000 .

 Per  l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici , destinati all’arredo degli immobili oggetto di ristrutturazione, è stato introdotto e il bonus arredo , che consente di detrarre il 50% (fino a un massimo di € 10.000) delle spese sostenute .

 Dal 06/06/2013, è aumentata la detrazione , dal 55% al 65%,  per i lavori di riqualificazione energetica degli edifici .

 Controlli per rimborsi oltre € 4.000

A partire dalla dichiarazione modello 730/2014 saranno inoltre effettuati controlli preventivi sui rimborsi d’imposta superiori a 4.000 € .

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d'impresa. Dal 2015 è abilitato all'esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova. Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l'Università Ca' Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche. Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.   Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia una commento

avatar
  Subscribe  
Notificami