Professionisti: in vigore l’obbligo del preventivo scritto

obbligo del preventivo scrittoCosì come disposto dalla Legge n. 124 del 04/08/2017, dal 29 agosto 2017 è in vigore l’obbligo del Preventivo scritto da parte dei Professionisti. Obbligatoria anche la di titoli ed eventuali specializzazioni per assicurare trasparenza delle informazioni al cliente.

IL COMUNICATO DI CONFPROFESSIONI:

 

Scatta l’obbligo del preventivo scritto per tutte le professioni regolamentate. E’ una delle novità contenute nella Legge 4 agosto 2017, n. 124 (“Legge annuale per il mercato e la concorrenza”), in vigore dal 29 agosto 2017.

Il professionista deve, infatti, “rendere noto obbligatoriamente, in forma scritta o digitale, al cliente il grado di complessità dell’incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento fino alla conclusione dell’incarico e deve altresì indicare i dati della polizza assicurativa per i danni provocati nell’esercizio dell’attività professionale”.

«In particolare – come spiega ConfprofessioniLavoro – la norma ha modificato l’articolo 9, comma 4, del Decreto Legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla Legge 24 marzo 2012, n. 27, stabilendo che “la misura del compenso è previamente resa nota al cliente obbligatoriamente, in forma scritta o digitale, con un preventivo di massima, deve essere adeguata all’importanza dell’opera e va pattuita indicando per le singole prestazioni tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi”».

Un’altra novità introdotta dalla legge n. 124 riguarda l’obbligo per tutti  i professionisti iscritti ad ordini e collegi di indicare e comunicare i titoli posseduti e le eventuali specializzazioni, allo scopo di “assicurare la trasparenza delle informazioni nei confronti dell’utenza” (art. 1, comma 152).

 
 

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *