Omesso versamento delle ritenute previdenziali: l’invio dell’UniEmens fonda la “prova”

uniemensLa Corte di , con Sentenza n. 42715 del 10 ottobre 2016, interviene in materia di omesso versamento delle ritenute previdenziali.
In particolare, secondo la Corte, la presentazione del flusso UniEmens è di per sé sufficiente a provare l’avvenuta corresponsione delle retribuzioni ai lavoratori dipendenti.

Il caso riguarda un datore di lavoro condannato alla pena della reclusione per 6 mesi e di 1.000 € di multa per il di omesso versamento delle ritenute previdenziali effettuate sulle retribuzioni dei propri dipendenti.
Il datore si è difeso sostenendo che i Modelli DM10 virtuali non costituiscono prova sufficiente dell’avvenuta erogazione delle retribuzioni ai dipendenti, in quanto non generati dal datore di lavoro, ma direttamente dall’INPS: non essendo avvenuta l’erogazione delle retribuzioni, non sussisterebbe nemmeno il reato di omesso versamento delle ritenute previdenziali.

Tale tesi, però, non ha convinto i Giudici della Cassazione, i quali hanno affermato proprio il contrario: anche se il DM10 Virtuale viene effettivamente generato dalle procedure informatiche dell’INPS, esso si basa comunque esclusivamente sulle informazioni e sui dati forniti dal contribuente, come il risultato delle denunce individuali dei lavoratori dipendenti (UniEmens).
In definitiva, quindi, il ricorso del datore di lavoro è stato rigettato ed è stato condannato al pagamento delle spese legali.

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *