News Lavoro del 02 Gennaio 2013

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Legge di Stabilità:
È stata pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 212 della Gazzetta Ufficiale 29 dicembre 2012, n. 302, la Legge 24 dicembre 2012, n. 228, c.d. Legge di Stabilità. Tra i provvedimenti di natura fiscale di maggior rilievo si ricordano (si veda SeacInfo del 27.12.2012):
– la destinazione dell’ interamente ai comuni, con il mantenimento delle aliquote base;
– la revisione delle detrazioni relative ai carichi familiari;
– l’aumento della deduzione forfetaria per i lavoratori under 35 con contratto a tempo indeterminato e delle deduzioni ancorate al valore della produzione a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31/12/2013;
– l’IVIE viene fatta decorrere dall’anno d’imposta 2012 e le già versate nel corso del 2011 saranno considerate acconti per l’anno d’imposta 2012;
– la riduzione (dal 27,5% al 20%) della percentuale di deducibilità relativa alle spese di acquisto e gestione degli autoveicoli ad uso promiscuo;
– l’aumento (dal 21% al 22%) dal 1° luglio 2013 dell’aliquota IVA ordinaria;

Deducibilità compensi agli amministratori – Risoluzione:
Con Risoluzione 31 dicembre 2012, n. 113, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che i compensi corrisposti al liquidatore socio da una S.r.l. in liquidazione sono deducibili dal reddito al momento del pagamento, e concorrono alla determinazione del reddito imponibile di chi li riceve. Non risultano infatti applicabili ai soggetti IRES le disposizioni ex art. 60 TUIR, destinate ai soggetti imprenditori (tale norma prevede l’indeducibilità dal reddito di impresa e la non concorrenza al reddito complessivo del percipiente in caso di compensi relativi al lavoro prestato dall’imprenditore individuale e dai suoi familiari).

Ires agevolata sugli storici locati – Risoluzione:
Con Risoluzione 31 dicembre 2013 n. 114, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulle modifiche all’art. 90, TUIR introdotte dall’art. 4, D.L. n. 16/2012 (“Decreto tributarie”): relativamente agli immobili di interesse storico-artistico concessi in locazione, l’imponibile ai fini IRES è determinato nel maggiore tra il canone annuo, ridotto del 35%, e la rendita catastale rivalutata, ridotta del 50%. Inoltre, il beneficio tributario è applicabile anche agli immobili posseduti da enti non commerciali ed ai soggetti non residenti.

Mediazione tributaria – delle entrate:
Con Circolare 28 dicembre 2012 n. 49/T, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sull’applicazione delle disposizioni dell’art. 17-bis D.Lgs n. 546/92 in materia di reclamo e mediazione. In particolare con la sopracitata circolare l’Amministrazione finanziaria precisa che le controversie soggette all’applicazione dei predetti istituti deflativi sono quelle relative ai seguenti atti:
– avviso di accertamento del tributo;
– avviso di liquidazione del tributo;
– provvedimento che irroga le sanzioni;
– ruolo;
– rifiuto espresso o tacito della restituzione di tributi, sanzioni pecuniarie e interessi o altri accessori dovuti;
– diniego o revoca di o rigetto di domande di definizione agevolata di rapporti tributari;
– ogni altro atto per il quale la legge prevede l’autonoma impugnabilità;
L’Agenzia delle Entrate chiarisce, inoltre, che devono ritenersi esclusi dal reclamo-mediazione le controversie inerenti le operazioni catastali di valore indeterminabile.

L’INPS fornisce chiarimenti sulle modalità di conguaglio di fine anno 2012:
L’INPS, nella Circolare n. 151 del 28 dicembre 2012, fornisce chiarimenti e precisazioni sulle operazioni di conguaglio di fine anno 2012 per i datori di lavoro che operano con il flusso UniEmens. In particolare, l’Istituto ricorda che le operazioni di conguaglio dei contributi previdenziali e assistenziali possono essere effettuate oltre che con la denuncia di competenza del mese di “dicembre 2012” (scadenza 16/1/2013), anche con quella di competenza del mese di “gennaio 2013” (scadenza 18/2/2013) attenendosi alle modalità indicate per le singole fattispecie trattate.

Riduzione contributiva in edilizia per il 2012 – confermato l’11,50%:
L’INPS, con il Messaggio n. 21269 del 27 dicembre 2012, rende noto che il Ministero del Lavoro, con Decreto 30 ottobre 2012, ha confermato per l’anno 2012, nella misura dell’11,50%, la riduzione contributiva in edilizia. Le modalità di applicazione dello sgravio sono state illustrate nel n. 14113/2012.

Fonte: Seac News

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *