News di Oggi: Dichiarazione 2013 – specifiche tecniche, chiarimenti sul lavoro accessorio, Più tempo per i ricorsi per CIG non autorizzata, Sconto Edili fino al 15 maggio 2013.

Specifiche tecniche dichiarazioni 2013: Provvedimenti

Con Provvedimento 15 febbraio 2013, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati contenuti nel Modello UNICO 2013 – SP. Unitamente a tali specifiche, il provvedimento approva le specifiche per la dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli indicatori di normalità economica.

Inoltre, con Provvedimenti direttoriali 15 febbraio 2013, sono state approvate le specifiche relative al Modello 770/2013 Semplificato e Ordinario nonché quelle riguardanti i prospetti di UNICO 2013 – SC e UNICO 2013 – ENC.

 

Omessa comunicazione dell’investimento effettuato: decadenza dal diritto all’incentivo

Con Ordinanza 31 gennaio 2013, n. 2232, la Corte di ha affermato che è legittimo e non è in contrasto con lo Statuto del contribuente il Provvedimento delle Entrate che prevede un adempimento da parte del contribuente per ottenere i benefici fiscali entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge che lo ha istituito.

La sopracitata Ordinanza conferma quindi la decadenza dal diritto al credito di imposta (art. 8, Legge n. 388/2000) in caso di omessa o ritardata presentazione del modello Cvs.

In particolare, ai sensi dell’art. 62, Legge n. 289/2002, l’imprenditore ammesso ai contributi, concessi sotto forma di credito d’imposta per l’effettuazione di nuovi investimenti nelle aree svantaggiate, decade dal beneficio ove abbia omesso di presentare nel termine del 28 febbraio 2003 la comunicazione telematica avente a oggetto le informazioni sul contenuto e la natura dell’investimento effettuato.

 

Nuovi chiarimenti sul lavoro accessorio

Il Ministero del Lavoro, con la Nota prot. n. 3439 diffusa il 18 febbraio 2013, ha fornito ulteriori chiarimenti sul lavoro occasionale di tipo accessorio, alla luce delle modifiche apportate dalla Riforma del lavoro alla fattispecie e di quanto già comunicato con la n. 4/2013.

Nel particolare, il Welfare ha precisato che, nelle more delle necessarie modifiche ai buoni lavoro secondo quanto previsto dalle citate disposizioni, ai continuerà a trovare applicazione la previgente disciplina. Pertanto, in attesa di tali modifiche, non opererà il limite temporale dei “30 giorni” quale limite di validità all’utilizzo, fermo restando i nuovi limiti economici. Inoltre, il Ministero apporta chiarimenti sull’utilizzo del buono lavoro in agricoltura..

 

CIG non autorizzata: più tempo per i ricorsi

L’INPS, con il Messaggio n. 2939/2013 chiarisce che i ricorsi al Comitato delle gestioni prestazioni temporanee avverso le decisioni delle Commissioni provinciali, in relazione alla mancata concessione della cassa integrazione, possono essere presentati oltre il termine previsto dalla legislazione vigente, purché non sia prescritto il diritto all’azione giudiziaria. Pertanto i termini citati hanno natura ordinatoria e non perentoria.

 

Sconto edili: c’è tempo fino al 15 maggio 2013 per l’invio delle istanze 2012

L’INPS, nella Circolare n. 28 del 18 febbraio 2013, ricorda che il Decreto 30 ottobre 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 2 del 3 gennaio 2013, ha confermato per l’anno 2012, nella misura dell’11,50% la riduzione contributiva a favore delle imprese edili di cui all’articolo 29, DL n. 244/1995.

I datori di lavoro interessati, che non abbiano ancora presentato l’istanza telematica per il periodo gennaio – dicembre 2012, possono effettuare l’invio:

  • entro il 15 maggio 2013;
  • tramite il modulo “riduzione edilizia”, disponibile nella funzionalità “invio nuova comunicazione” della sezione “comunicazioni on-line”, nel “cassetto previdenziale aziende” del sito www.inps.it.
Fonte: Seac News

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *