Modello 730/2014: le principali novità

Con la consegna dei CUD relativi all’anno 2013, da parte dei datori di lavoro (28 febbraio), si avvicina anche il momento, per i dipendenti, della dichiarazione dei redditi, dunque della presentazione del modello 730/2014. Riassumiamo, in questo articolo, le più rilevanti novità di quest’anno.

 730 anche per soggetti privi del sostituto d’imposta

Grazie al DL 69/2013, anche chi è privo di sostituto d’imposta (datore di lavoro), che possa effettuare i conguagli in busta paga, può ora presentare il modello 730/2014 , sia nel caso di dichiarazione a credito (già prevista con il modello 730  del 2013), sia in caso, è questa la novità, di dichiarazione a debito. I rimborsi saranno direttamente effettuati dall’Agenzia delle Entrate.

Detrazioni per figli a carico

Un’altra novità positiva: le detrazioni per i familiari a carico sono state aumentate di 150€ per ciascun figlio (quindi, passano da 800 a 950 € ), di 320 € per i figli di tre anni (da 900 a 1.220€ ) e di 180 € per ogni figlio portatore di handicap (da 220 a 400 €).

 Rivalutazione redditi dei terreni

I redditi dominicali e agrari saranno rivalutati , ora, del 15% (5% per quelli posseduti da coltivatori diretti e Iap).

 Cedolare Secca

L’aliquota della cedolare secca sarà ridotta dal 19% al 15% , per i contratti di locazione a canone concordato.


Per chi ha un immobile locato, ma non ha optato per la cedolare, la riduzione forfettaria dei canoni di locazioni scenderà dal 15% al 5%.

  soggetti all’

Le abitazioni soggette a Imu non locate sconteranno comunque l’Irpef, anche se ridotta del 50%, se si trovano nello stesso comune dell’immobile adibito ad abitazione principale .

 Detrazione comparto sicurezza

Non è stata prorogata la detrazione prevista per il personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso che era pari a € 145,75.

 Polizze Assicurative

Potrà essere detratto un massimo di € 630 , anzichè € 1291,14 , del totale annuale dei premi versati.

 Detrazioni d’imposta per  donazioni a Onlus  e partiti

Aumentano dal 19 al 24% le erogazioni liberali a favore delle Onlus (fino a € 2.065,00 annui) e per i partiti e movimenti politici (per importi sino a 10.000 € annui) .

 Recupero Patrimonio Edilizio, Arredi, Riqualificazione Energetica

Le detrazioni Irpef per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (ristrutturazioni) saranno nella misura del 50%,  per un massimo di € 96.000 .

 Per  l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici , destinati all’arredo degli immobili oggetto di ristrutturazione, è stato introdotto e il bonus arredo , che consente di detrarre il 50% (fino a un massimo di € 10.000) delle spese sostenute .

 Dal 06/06/2013, è aumentata la detrazione , dal 55% al 65%,  per i lavori di riqualificazione energetica degli edifici .

 Controlli per rimborsi oltre € 4.000

A partire dalla dichiarazione modello 730/2014 saranno inoltre effettuati controlli preventivi sui rimborsi d’imposta superiori a 4.000 € .

Autore dell'articolo: Noemi Secci

Dott.ssa Noemi Secci.
Laureata in Giurisprudenza, Consulente del Lavoro, titolare dello Studio S.M.
Esperta in diritto del Lavoro, Tributario e Previdenziale.
Aiuta tutti coloro che desiderano aprire un’attività, ricercando finanziamenti a fondo perduto/agevolati, seguendoli in tutti i necessari adempimenti, ed effettuando la redazione di efficaci business plan

Lascia una commento

Lasciaci il tuo parere!

Rispondi

wpDiscuz