Ministero del Lavoro: novità in materia di contratti a termine

Con Comunicato del 14 marzo 2014, il Ministero del Lavoro ha fornito alcuni chiarimenti sulle disposizioni contenute nel Decreto Legge, di prossima pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, relative alla semplificazione della disciplina sui contratti a . Nello specifico viene precisato che:

  • è estesa la possibilità di ricorso a rapporti di lavoro a termine senza causale nel limite di durata massima di 36 mesi, non più soltanto con riferimento al primo rapporto a tempo determinato della durata di 12 mesi;
  • la possibilità di prorogare un contratto a tempo determinato in corso di svolgimento è sempre consentita, fino ad un massimo di 8 volte nei 36 mesi, purché le proroghe si riferiscano alla stessa attività lavorativa (cioè le stesse mansioni) per il quale il contratto è stato inizialmente concluso;
  • è introdotto il limite del 20% dei contratti a termine che ciascun datore di lavoro può stipulare rispetto al proprio organico complessivo, fatta salva la possibilità di modificare tale soglia da parte della contrattazione collettiva e considerate le esigenze legate alle sostituzioni e alla stagionalità (art. 10, comma 7 del D.Lgs n. 368/2001);
  • in caso di imprese che occupano fino a 5 dipendenti è ammessa comunque la stipula di un contratto a termine.

 

Fonte: SEAC

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia una commento

Lasciaci il tuo parere!

Rispondi

wpDiscuz