Ministero del Lavoro: comunicazioni obbligatorie del secondo trimestre 2013

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Italia Lavoro pubblicano i movimenti di rapporti di lavoro in Italia registrati nel periodo aprile-giugno 2013.
I rapporti di lavoro attivati nel trimestre in questione sono stati poco più di due milioni e mezzo, con un calo del 9,6% rispetto al medesimo trimestre del 2012; le cessazioni sono circa due milioni e quattrocentomila, in diminuzione del 5,8%. 

La serie delle variazioni dei rapporti di lavoro attivati e del numero dei lavoratori coinvolti, a partire dal primo trimestre 2010 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, mostra valori di minimo assoluto nel primo trimestre del 2013 (rispettivamente -10,2% e -13,6%); nello stesso periodo la variazione tendenziale delle cessazioni e del numero dei lavoratori interessati mostra valori negativi meno marcati.

Il settore in cui si registra la diminuzione più rilevante del volume di attivazioni è quello dell’Industria, in particolare l’Industria in senso stretto registra un calo del 16,6%.

La tipologia di contratto più utilizzata è il , in particolare si sottolinea l’incremento dell’1,8% delle contrattualizzazioni che hanno riguardato donne (quasi 16.000 contratti in più).

Gli altri istituti contrattuali decrescono con intensità differenti. Per quanto attiene i motivi di cessazione prosegue il trend contrattivo dei licenziamenti (-8,3%) e delle (-12,1%).

In termini di durata si segnala un incremento dei rapporti di lavoro giornalieri pari al 5,5%.

I dati relativi ai rapporti di lavoro dei quattro trimestri del 2012, insieme agli allegati tabellari, sono consultabili nella Sezione dedicata del Portale Cliclavoro.

Fonte: DPL Modena

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *