Le novità Inail 2013: sconti, premi ed incentivi per la sicurezza e la salute

Le novità Inail 2013: sconti, premi e per la sicurezza e la salute

Come ogni febbraio, si avvicina il termine per il pagamento della prima rata e dell’autoliquidazione Inail.

Quest’anno, precisamente, il termine scade il 18 febbraio  (la 2° rata scadrà, invece, il 16 maggio, la 3° il 20 agosto,  e la 4° il 17 novembre).

Il prossimo 16 marzo, invece, scadrà l’obbligo di invio telematico della dichiarazione delle retribuzioni.

Per quanto concerne l’importo dei premi, l’istituto ha comunicato i coefficienti per la loro rateizzazione, che quest’anno costerà il 3%.

Sono previste anche diverse tipologie di riduzione: per le imprese operanti nell’edilizia, potrà essere applicato al premio dovuto a titolo di regolazione uno sconto dell’11,50%. L’agevolazione, però, riguarderà soltanto datori di lavoro che hanno assunto operai con contratto full-time, o cooperative di produzione e lavoro (ovviamente, non devono essersi verificate, nei 5 anni precedenti, condanne per  violazioni di normative su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, e devono essere presenti tutti i requisiti per richiedere la regolarità contributiva).

Per richiedere lo sconto, l’impresa dovrà comunicare all’Inail, entro il 18 febbraio, l’assenza delle suddette cause ostative, utilizzando il “modello di autocertificazione edile”.

Un’altra riduzione è prevista per le aziende artigiane che eseguono il trasporto merci per conto terzi (voce tariffa 9121, classe di rischio 8 e voce 9123, classe 5): lo sconto sarà sul premio speciale dovuto nel 2012, precisamente dell’11,9%. Le altre aziende artigiane, invece, continuano a beneficiare dell’agevolazione del 6,95%, per il saldo 2012.

Per le imprese che effettuano pesca costiera, interna e nelle lagune, è ridotto del 60% il saldo 2012, e del 63,2% la rata 2013.

Altri vantaggiosi sconti sono previsti per i , in particolare per le aziende che , entro il 2007, hanno svolto convenzioni con gli enti competenti, per inserire tali lavoratori nel proprio organico: la riduzione sarà del 50% per la regolazione del premio 2012, e del 100% per la rata 2013.

L’agevolazione del 50% , sia in regolazione che in rata, è prevista altresì per le imprese che assumono  privi di occupazione, anche a termine, o lavoratori in sostituzione di chi usufruisce del congedo di maternità /paternità e parentale.

Riduzioni del 25%, 50% e 100%, invece, sono previste sulle retribuzioni erogate nel 2012, che formeranno la base imponibile per la determinazione del premio, per i datori che hanno assunto con contratto d’inserimento.

Quest’anno, l’addizionale alle vittime dell’amianto sarà dell’1,08%, e si applicherà sia alla regolazione che alla rata.

Ma non solo pagamenti, fortunatamente, sono previsti per le aziende, bensì si affacciano anche interessanti opportunità per usufruire di incentivi: in questo caso, si tratta di incentivi che l’Inail riconoscerà alle imprese che realizzeranno interventi migliorativi dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Attualmente, è già possibile effettuare la richiesta: difatti, si ha tempo dal 15 gennaio al 14 marzo per inserire la domanda online, nell’area Punto Cliente del portale dell’Inail; la procedura informatica consente, attraverso la semplice compilazione di campi obbligatori, di verificare la possibilità di presentare la domanda di .

La pubblicazione delle domande avverrà a partire dall’8 aprile 2013; dal giorno seguente la pubblicazione degli elenchi, l’azienda avrà 30 giorni di tempo per trasmettere all’Istituto la documentazione sugli incentivi alla sicurezza, tramite Pec (ricordiamo che ora la posta elettronica certificata è obbligatoria per tutte le imprese).

Dott.ssa

Consulente del lavoro

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *