INPS: Voucher per le mamme lavoratrici – online il bando per le strutture.

Come noto, ai sensi dell’art. 24 della la madre lavoratrice può richiedere, per gli anni 2013, 2014 e 2015:

  • dal termine del congedo di maternità e per gli 11 mesi successivi,
  • in alternativa alla fruizione del periodo di congedo parentale,

un utilizzabile per il servizio di baby sitting o per far fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati.

L’INPS, con un Comunicato stampa del 16 maggio 2013, rende noto che, dalla medesima data, le strutture, sia pubbliche che private accreditate, che forniscono servizi per l’infanzia possono presentare domanda di adesione a tale misura sperimentale. È stato infatti pubblicato, nella sezione “Avvisi e Concorsi” del portale INPS, l’apposito bando per la presentazione telematica della domanda da parte della struttura o dagli intermediari abilitati.

Dopo aver formato l’elenco delle strutture, l’INPS pubblicherà il bando per l’assegnazione dei contributi cui potranno partecipare le madri lavoratrici interessate.

Fonte: Seac News

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *