Industrie Alimentari: siglato il rinnovo del CCNL 2016-2019

industrie alimentariÈ stato sottoscritto, in data 5 febbraio 2016, con i sindacati di settore FAI-Cgil, FLAI-Cisl, UILA-Uil, il verbale di accordo per il rinnovo del CCNL delle Industrie Alimentari, per il quadriennio 2016/2019.

L’accordo, che riguarda oltre 400mila lavoratori, prevede, a regime, un aumento medio delle retribuzioni di 105 euro (parametro medio 137), così suddivise:

  • 20 euro da gennaio 2016,
  • 15 euro da ottobre 2016,
  • 20 euro da ottobre 2017,
  • 25 euro da ottobre 2018,
  • 25 euro da settembre 2019.
Altre novità del contratto:
  • Il nuovo CCNL dura 4 anni e non 3;
  • I contratti integrativi con scadenza tra il 1 dicembre 2015 ed il 31 dicembre 2017 avranno una vigenza extra rispetto alla originaria scadenza di 12 mesi;
  • Sono state definite le materie da trattare nel secondo livello di contrattazione;
  • Le ore di flessibilità crescono da 72 a 88 l’anno e sono retribuite con una maggiorazione del 20% a fronte del 45% previsto per quelle a titolo di lavoro straordinario;
  • La percentuale di part-time passa dal 5% al 7% ed i lavoratori godono della c.d. reversibilità al tempo pieno. Il part-time può essere sceltocome alternativa al congedo parentale;
  • Nel CCNL vi sono aperture al telelavoro ed al c.d. lavoro agile, con possibilità di determinazione delle condizioni a livello aziendale;
  • In caso di violenza di genere sono previsti, oltre a quelli già definiti dal decreto legislativo n. 80/2015, altri tre mesi a carico dell’azienda;
  • I congedi non retribuiti per malattia del bambino di età tra i 3 ed i 9 anni salgono da 9 a 10 giorni;
  • Possibilità di sostegno al reddito dei lavoratori con contratto a tempo indeterminato che hanno perso l’occupazione ed ai quali mancano non più di 2 anni al pensionamento e nei casi di trasformazione del rapporto da tempo pieno a per facilitare la staffetta generazionale;
  • Rinviata al 1 giugno 2020 la compartecipazione dei lavoratori al FASA, fondo sanitario di categoria.

Scarica l’accordo icona_pdf2

Fonte: DottrinaLavoro

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia una commento

Lasciaci il tuo parere!

Rispondi

wpDiscuz