Governo: le principali novità della Legge di Stabilità

Con Comunicato Stampa 15 ottobre 2014, il ha reso noto che ha approvato la Legge di Stabilità 2015.

Di seguito si riportano alcuni dei principali interventi di natura fiscale annunciati:

  • per famiglie numerose prioritariamente monoreddito;
  • deducibilità integrale del costo del lavoro dalla base imponibile ;
  • credito d’imposta per investimenti in ricerca e sviluppo;
  • “disinnesco” della clausola di salvaguardia prevista dalla precedente Legge di Stabilità;
  • regime forfetario per le partite IVA con reddito annuale inferiore a 15.000 euro;
  • incremento della tassazione sulle rendite finanziarie, attraverso un inasprimento della fiscalità su fondazioni bancarie e fondi ;
  • stabilizzazione del bonus IRPEF da 80 euro.

 

Fonte: SEAC

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *