Governo: dal 2017 fine dell’esonero contributivo

esonero contributivoClaudio De Vincenti, sottosegretario alla Presidenza del , il 4 ottobre scorso, in un’audizione alla Camera, ha comunicato la mancanza di fondi necessari per dare la possibilità di fruire dell’esonero contributivo per il 2017 alle Aziende del mezzogiorno.

La possibilità di fruire dell’esonero contributivo in favore delle aziende del mezzogiorno per il 2017 era stata prevista dalla Legge di Stabilità 2016, art. 1, co. 109 e 110, i quali prevedevano, previo monitoraggio delle risorse disponibili, la possibilità di estendere l’agevolazione “alle a tempo indeterminato effettuate nell’anno 2017 in favore dei datori di lavoro privati, operanti nelle Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna, eventualmente rimodulando la durata temporale e l’entità dell’esonero e comunque assicurando una maggiorazione della percentuale di decontribuzione e del relativo importo massimo per l’assunzione di donne di qualsiasi età, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi“.

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *