ENASARCO: scadenza del 30 aprile

enasarcoScade il 30 aprile il termine annuale entro il quale le case mandanti devono inviare ai propri agenti e rappresentanti un riepilogo delle somme versate al Fondo Previdenza dell’ENASARCO nonché quelle accantonate al FIRR e di competenza dell’anno precedente.

Tale obbligo é previsto art. 16 CCNL 17/9/2014 il quale stabilisce che le ditte hanno l’obbligo di iscrivere i propri agenti e rappresentanti all’ENASARCO entro 30 giorni dall’inizio del rapporto di agenzia e di rappresentanza.
I contributi saranno poi versati con periodicità trimestrale, secondo la normativa vigente.
Non essendo prevista una specifica modulistica, e tanto meno sanzioni, l’azienda mandante può assolvere tale adempimento mediante una dichiarazione che contenga:
– i dati identificativi della ditta;
– i dati identificativi del singolo agente e rappresentante;
– le somme per lui versate, a titolo di contribuzione, al Fondo Previdenza dell’ENASARCO (versamenti trimestrali), di competenza dell’anno precedente;
– le somme per lui versate al FIRR dell’ENASARCO (versamento annuale), di competenza dell’anno precedente.

Per maggior completezza l’azienda può allegare la fotocopia dei relativi versamenti all’ENASARCO o quanto meno indicarne gli estremi.
Gli estratti conto in questione nulla hanno a che vedere con quelli che l’ENASARCO, da parte sua, annualmente trasmette ad ogni agente e rappresentante regolarmente iscritto e consistenti nel riepilogo dei conti a lui intestati nella gestione dell’ risoluzione rapporto dal quale risultano, per ogni ditta mandante, i relativi versamenti accreditati.

Fonte: TeleConsul

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *