Edili PMI: rinnovato il CCNL

E’ stato rinnovato, in data 12 novembre 2014, il Contratto Collettivo Nazionale per i lavoratori delle piccole e medie industrie edili ed affini aderenti a CONFAPI ANIEM (da parte sindacale hanno firmato: FILLEA-CGIL, FENEAL-UIL e FILCA-CISL).

Per la parte salariale l’aumento sarà di 43.00 euro al primo livello con riparametrazione sugli altri livelli a partire dal 1° novembre 2014.

Il contratto prevede, tra le altre cose, l’adesione per via contrattuale al Fondo di Previdenza FONDAPI con la definizione di 8,00 euro riparametrati a partire dal 1° gennaio 2015.

Vi è un adeguamento della parte normativa in linea con gli altri contratti di settore che fissa la scadenza al 30 giugno 2016. E’ prevista poi una una-tantum di 200,00 euro da erogare in 2 tranches: 100,00 euro a novembre 2014 ed 100,00 euro a maggio 2015.

In esso vengono disciplinati il contratto intermittente e ad altri elementi di flessibilità fondamentali per chi è attivo in questo ambito, è introdotta una parte specifica sulla sicurezza dei lavoratori, si consente l’ampio ricorso all’.

 

 

Fonte: Dottrina Lavoro

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *