Decreto IMU: sospensione della prima rata per l’abitazione principale.

In data 17 maggio 2013, il ha approvato il Decreto relativo al c.d. “congelamento” della prima rata di acconto .

In particolare, è stato stabilito che la sospensione riguarda:

  • · le abitazioni principali con le relative pertinenze;
  • · le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;
  • · i terreni e i fabbricati rurali.

Nessuna sospensione è, invece, prevista per le abitazioni principali di pregio, ossia ville, castelli e signorili (categorie catastali A1, A8 e A9).

Si ricorda, infine, che entro la fine di agosto il dovrà provvedere a riformare la tassazione del patrimonio immobiliare, altrimenti i contribuenti saranno tenuti a versare l’IMU sospesa a giugno entro il 16 settembre 2013.

Fonte: Seac News

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *