Decreto “FARE” : tutte le nuove agevolazioni lavorative

Pubblichiamo un primo esame del c.d. Decreto del Fare ed alle nuove agevolazioni relative al mondo del lavoro:

-DECONTRIBUZIONE PER 18 MESI

Riguarda i lavoratori di età compresa tra i 18 ed i 29 anni, sia disoccupati che inattivi.
L’assunto deve trovarsi in una di queste condizioni:
1) essere senza impiego da almeno 6 mesi;
2) non avere un diploma;
3)vivere soli con persone a carico;

Lo sgravio è riconosciuto soltanto per le a tempo indeterminato, oppure per le trasformazioni da a indeterminato: nel primo caso, lo sgravio avrà la durata di 18 mesi, nel secondo di 12.
L’incentivo è riconosciuto nella misura di € 650 mensili, ma sarà corrisposto unicamente mediante conguaglio nelle denunce contributive mensili.
L’Inps dovrà gestire l’intera procedura telematica e le modalità attuative. Gli saranno riconosciuti, fino ad esaurimento fondi, in ordine cronologico.
Le assunzioni dovranno essere effettuate dalla data del vigore del decreto, sino al 30 giugno 2015.

 

Ai datori che assumono a tempo pieno ed indeterminato fruitori dell’Aspi (Assicurazione sociale per l’Impego, in parole povere la nuova disoccupazione), viene riconosciuto un mensile pari al 50% dell’ residua (che sarebbe spettata al lavoratore). Il beneficio non si applica ad aziende che presentino assetti proprietari coincidenti o collegamenti con l’impresa che nei sei mesi precedenti abbia licenziato il lavoratore.

– CONTRIBUTO DI 3000 EURO PER TIROCINI AL SUD

Per i giovani del Mezzogiorno che non studiano né lavorano, sarà erogato un contributo di € 3.000 per uno stage di 6 mesi in un’azienda. Il fondo prevede una dotazione di 150 milioni di Euro.

– RIMBORSO DI 200 EURO MENSILI PER TIROCINI CURRICOLARI

Per favorire l’alternanza studio-lavoro degli studenti universitari saranno riconosciuti dallo Stato, a titolo di rimborso spese, 200 euro mensili, per ogni stage aziendale. L’impresa dovrà corrispondere, comunque, uguale importo al tirocinante (al quale andrà un’indennità complessiva di € 400 mensili)

– PIANO ASSUNZIONI PER I

Il piano è a favore sia di soggetti con menomazioni psico-fisiche, che di orfani di vittime del dovere. Gli incentivi all’assunzione di tali tipologie di lavoratori saranno coperti da un fondo, stanziato dal , di 22 milioni.

– INTERVALLI PIU’ BREVI PER I CONTRATTI A TERMINE

Normativa più favorevole anche per i contratti a termine: difatti, è abolito il divieto di proroga (oltre i 12 mesi), per i contratti acausali (senza l’indicazione delle ragioni di carattere tecnico, produttivo, organizzativo che giustificano l’apposizione del termine).
Inoltre, l’intervallo tra un contratto a termine e l’altro è ridotto a 10 giorni (per i contratti con durata minore di 6 mesi) e 20 giorni (per quelli di durata maggiore).

– SEMPLIFICAZIONE IN VISTA PER L’APPRENDISTATO

Entro il 30 settembre 2013, la Conferenza Stato- dovrà adottare nuove linee guida perla disciplina dell’apprendistato: in particolare, sarà prevista una semplificazione dell’elaborazione del piano formativo individuale e della registrazione della formazione.

Dott.ssa
Consulente del lavoro

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia una commento

Lasciaci il tuo parere!

Rispondi

wpDiscuz