Consulenti del Lavoro: 18 settembre 2017 la scadenza ENPACL

scadenza ENPACLScadenza ENPACL: Lunedì 18 settembre 2017 scade il termine per provvedere ai seguenti adempimenti:

DICHIARAZIONE ANNUALE

 

 

  • compensi rientranti nel volume d’affari ai fini IVA, relativi all’anno 2016 (sul quale è calcolato il integrativo 2017);
  • reddito professionale relativo all’anno 2016 (sul quale è calcolato il contributo soggettivo 2017).

VERSAMENTO

  • terza rata del contributo soggettivo minimo 2017 pari a euro 516,63 (258,32 nella misura ridotta);
  • conguaglio contributo soggettivo 2017,  pagabile in unica soluzione o da 2 a 4 rate;
  • contributo integrativo 2017, pagabile in unica soluzione o da 2 a 4 rate (comprensivo della misura minima pari a euro 300,60);
  • contributo di maternità 2017 pari a euro 75,00.

A partire dal 4 settembre 2017, l’Ente mette a disposizione all’interno dei Servizi Enpacl on line l’apposita procedura che consente di effettuare la compilazione guidata della dichiarazione annuale nonché la scelta della modalità di pagamento in unica soluzione ovvero a rate (da 2 a 4, con scadenza ultima alla data di lunedì 18 dicembre 2017), da effettuare con una delle seguenti modalità.

M.Av.

Per versare tramite M.Av. puoi utilizzare:
1.    la Enpacl Card, senza alcuna commissione. Sono consentiti anche pagamenti frazionati
2.    le Carte di credito dei circuiti Visa/Mastercard o American Express, con commissioni a tuo carico;
3.    il servizio bancario telematico home banking del tuo istituto di credito, digitando nell’apposito campo il numero del M.Av. da pagare;
4.    la stampa del M.Av. per avvalerti degli sportelli bancari.

Modello F24 ordinario

Il sistema on line messo a disposizione dall’ENPACL fornisce i dati necessari alla compilazione.  Raccomandiamo di porre particolare attenzione nel trascrivere sul modello F24 i dati in forma corretta, al fine del buon esito dell’adempimento.

In particolare, occorre indicare nelle apposite caselle:

  • il ‘Codice Ente’ dell’ENPACL 0006;
  • la causale del contributo E064 (ENPACL – causale generica), utilizzata per il pagamento contestuale della contribuzione soggettiva e integrativa;
  • l’importo esatto del versamento indicato nella tabella (senza arrotondamenti);
  • il periodo preciso di riferimento (es. rata di settembre 09/2017 – 09/2017). 

Attenzione: se possiedi la Enpacl Card, puoi effettuare il pagamento online del Modello F24.

MyBank

MyBank è una autorizzazione elettronica che consente di effettuare in modo sicuro il pagamento online, usando il servizio di online banking della propria banca oppure una app da smartphone o tablet.   

MyBank crea un collegamento diretto online tra il tuo conto corrente bancario e la banca dell’ENPACL, evitando di chiedere e memorizzare dati personali. L’identità digitale e i tuoi dati sensibili sono sempre protetti. L’autorizzazione immediata del pagamento riduce il rischio di frodi e riaddebiti.

Chi contattare in caso di assistenza?

Gruppo di riferimento Telefono
Team 1 Veneto, Toscana, Piemonte, Calabria e Umbria 06-51054715
Team 2 Lombardia, Sicilia ed Emilia Romagna 06-51054716
Team 3 Lazio, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta ed Estero 06-51054717
Team 4 Campania, Sardegna, Abruzzo, Liguria, Trentino Alto Adige, Marche, Basilicata e Molise 06-51054718

 

Il mancato rispetto della scadenza  del 18 settembre 2017 comporta l’applicazione delle sanzioni previste dagli articoli 48 e 49 del Regolamento di previdenza e assistenza.

L’erogazione dei trattamenti pensionistici ed assistenziali da parte dell’ENPACL è subordinata alla regolarità della posizione contributiva del richiedente.

Per accedere alle funzioni on line clicca qui.

Per porre domande o avere ulteriori informazioni clicca qui .

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *