Confesercenti: accordo quadro sulle Detassazione 2013

e CGIL, CISL e Uil hanno sottoscritto un per incentivare la contrattazione di II livello in materia di per l’anno 2013, come previsto dal DPCM del 22 gennaio 2013 che ha introdotto benefici fiscali per i lavoratori a fronte di miglioramenti della produttività.
Riportiamo di seguito il comunicato Confesercenti:
Confesercenti e CGIL, CISL e Uil hanno appena sottoscritto un accordo quadro per incentivare la contrattazione di II livello in materia di detassazione per l’anno 2013, come previsto dal DPCM del 22 gennaio 2013 che ha introdotto benefici fiscali per i lavoratori a fronte di miglioramenti della produttività. Soddisfazione da parte del Segretario Generale di Confesercenti Mauro Bussoni: “Con questo accordo, anche imprese e lavoratori del commercio, del turismo e servizi possono beneficiare dei meccanismi per incentivare la produttività stabiliti gennaio. Un dato positivo, soprattutto in un momento difficile come quello attuale”. “L’intesa – spiega in una nota Confesercenti – costituisce un modello di riferimento per gli accordi sindacali a livello territoriale ed anche aziendale, ed ha carattere sussidiario e cedevole rispetto ad eventuali intese derivanti dalla contrattazione di II livello. Come chiarito anche dalla del Ministero del Lavoro 15/2013 il criterio generale è che l’agevolazione non potrà applicarsi per il periodo anteriore alla data di sottoscrizione dell’accordo territoriale. Le Parti con la presente intesa hanno ritenuto opportuno facilitare la definizione di intese di livello territoriale, che consentano anche alle PMI prive di rappresentanza aziendale di applicare ai propri dipendenti le fiscali previste a fronte di miglioramenti della produttività, che conseguono ad una diversa gestione
del sistema degli orari osservati dall’impresa”.

Il testo dell’accordo – pag 1
Il testo dell’accordo – pag 2
Il testo dell’accordo – pag 3

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *