CCNL: rinnovato il contratto Gomma Plastica

rinnovo ccnl gomma plasticaLa Federazione Gomma Plastica e l’Associaizone Italiana Ricostruttori Pneumatici hanno sottoscritto, in data 10 dicembre 2015, con le organizzazioni sindacali Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uilte-Uil, l’ipotesi di accordo concernente il rinnovo del CCNL del settore Gomma Plastica.

Questi gli elementi più importanti:

  • Aumento medio di riferimento pari a 76 euro così distribuiti:
    • 30 euro il 1 gennaio 2017,
    • 30 euro il 1 gennaio 2018,
    • 16 euro il 1 ottobre 2018;
  • Aumento di 2 euro per turni notturni;
  • Aumento di 5,70 euro per la previdenza complementare;
  • Verifica annuale dei minimi rispetto agli eventuali scostamenti inflattivi;
  • A partire dal 1 giugno 2018 aumento della contribuzione alla previdenza complementare integrativa pari allo 0,30% sia da parte delle imprese che dei lavoratori al “Fondo Gomma Plastica”;
  • Modifiche al contratto a :
    • Aumento della percentuale di contratti a termine (diretto e in somministrazione) al 32% della media annuale dei contratti a tempo indeterminato occupati nell’azienda alla data del 31 dicembre dell’anno precedente,
    • Massimale di durata, tra le 2 tipologie di rapporto a termine (diretto e in somministrazione), pari a 44 mesi complessivi, anche non consecutivi;
    • l’assunzione a termine per sostituzione di lavoratori in congedo di maternità potrà prevedere un periodo di affiancamento di 2 mesi complessivi, collocabili in tutto o in parte sia prima dell’inizio che dopo la conclusione, al fine di farantire un adeguato passaggio di consegne;
    • Rimodulazione del nei rapporti a termine che diventa un quarto della durata del cotnratto, fino ad un massimo di 6 mesi.
  • Impegno delle parti per il Fondo sanitario integrativo (FAG&P).
L’ipotesi di accordo sarà sottoposta all’approvazione delle assemblee entro il mese di gennaio 2016.

 

Scarica l’ipotesi di accordo icona_pdf2

 

Fonte: DottrinaLavoro

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *