CCNL Metalmeccanica CONFIMI: firmata ipotesi di rinnovo

ccnl metalmeccanica confimiIn data 22/07/2016 è stata siglata, tra la CONFIMI IMPRESA MECCANICA e la FIM-CISL, la UIM-UIL, l’ipotesi di rinnovo CCNL Metalmeccanica CONFIMI, applicato alla piccola e media industria manifatturiera metalmeccanica e della installazione di impianti, con decorrenza dal 01/06/2016 al 31/05/2019.

Di seguito si illustrano sinteticamente le novità introdotte:

Aumento Salariale

A decorrere dal 1° settembre 2016 viene previsto un aumento salariale di € 25 al 5° livello, riparametrato per gli altri livelli, a copertura del primo anno di vigenza del contratto. Le parti hanno previsto che entro Aprile 2017 saranno definiti nuovi aumenti retributivi per il secondo e terzo anno del contratto.

Pertanto, i nuovi minimi tabellari sono indicati nella seguente tabella:

Categoria Importi in Euro al 1/9/2016
1.a 1.323,81
2.a 1.462,27
3.a 1.624,43
4.a 1.695,38
5.a 1.815,89
6.a 1.947,62
7.a 2.089,98
8.a 2.273,17
9.a 2.527,22

A copertura del periodo dal 1° giugno 2016 al 31 agosto 2016, viene prevista l’erogazione, con la retribuzione del mese di settembre 2016, di un importo a titolo di una tantum contrattuale, da corrispondersi ai lavoratori in forza alla data di sottoscrizione dell’accordo, per i seguenti importi:

Categoria Importi in Euro
1.a 48,00
2.a 54,00
3.a 66,00
4.a 70,50
5.a 75,00
6.a 82,50
7.a 90,00
8.a 99,00
9.a 108,00

Sanità Integrativa

Viene prevista l’estensione della c.d. sanità integrativa, a decorrere dal 1° gennaio 2017, a tutti i lavoratori e relativi familiari.

Per il finanziamento di questa tutela, è previsto un mensile di € 11 a carico dell’Azienda datrice di lavoro ed € 1 mensile a carico del lavoratore assicurato.

e conciliazione vita-lavoro

Sono state introdotte alcune previsioni contrattuali in tema di orario di lavoro e conciliazione vita-lavoro, tra le quali la disciplina dell’orario multiperiodale programmato, del lavoro agile e la previsione del frazionamento a ore del congedo parentale.

Infine, viene regolamentato l’istituto delle cc.dd. ferie solidali, prevedendo la possibilità di cedere una quota delle proprie ferie arretrate a colleghi che ne abbiano necessità a seguito di gravi ragioni di cura ed assistenza familiare.

Contratto “Socrate”

Viene introdotto un nuovo importante strumento contrattuale, denominato “Socrate”, con lo scopo di favorire l’inserimento o il reinserimento dei giovani, donne e personale ultracinquantenne disoccupato.

Tale contratto si configura come un normale contratto subordinato a termine, di durata compresa tra 6 e 18 mesi, ma con un salario tabellare specifico ridotto di circa il 15%.

Al termine del contratto, qualora l’Azienda non intenda confermare in servizio il lavoratore, è prevista l’erogazione in favore del lavoratore stesso della differenza retributiva goduta nel corso del contratto.

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *