Cassazione: datore di lavoro responsabile in caso di infortunio avvenuto durante la manutenzione

Il datore di lavoro è responsabile penalmente per gli occorsi ai propri dipendenti qualora questi stiano effettuando operazioni di manutenzione mentre il macchinario (nastro trasportatore, nel caso in specie) è ancora in funzione, fermo restando che l’imprenditore ha diritto a richiedere le conversione della pena da detentiva a pecuniaria.

Lo afferma la Corte di , che nella Sentenza n. 44755 pubblicata il 6 novembre 2013 elenca due motivi che avrebbero potuto evitare la : la continua informazione ai dipendenti dei rischi derivanti dall’utilizzo improprio dei macchinari o la predisposizione di un dispositivo che, in caso di manutenzioni o correzioni a fermo del macchinario, intervenisse disattivando lo stesso. In mancanza, come nel caso in esame, il datore è responsabile.

 

Fonte: SEAC

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia una commento

Lasciaci il tuo parere!

Rispondi

wpDiscuz