Autoliquidazione INAIL 2012-2013

L’Inail, in data 14 gennaio 2013, pubblica nel proprio sito il manuale per la corretta gestione e compilazione dell’autoliquidazione del premio 2012-2013.

Nell’ opuscolo, oltre alle consuete indicazioni e , sono da segnalare le date di versamento dei premi a saldo 2012 e rata 2013 e le specifiche in merito alle riduzioni e/o esenzioni per particolari settori che di seguito riportiamo.

AUTOLIQUIDAZIONE PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI

Entro il 16 febbraio il datore di lavoro deve: – calcolare il premio anticipato per l’anno in corso (rata) e il conguaglio per l’anno precedente (regolazione); – conteggiare il premio di autoliquidazione dato dalla somma algebrica della rata e della regolazione; – pagare il premio di autoliquidazione utilizzando il “Modello di pagamento unificato – F24” o il “Modello di pagamento F24 Enti Pubblici”;

Entro il 16 marzo il datore di lavoro deve: – presentare la dichiarazione delle retribuzioni in modalità telematica, comprensiva dell’eventualecomunicazione del pagamento in quattro rate (ai sensi delle leggi n. 449/97 e n. 144/99),nonché della domanda di riduzione del premio artigiani (ai sensi della legge n. 296/2006) in presenza dei requisiti previsti, utilizzando i servizi telematici “Invio dichiarazione salari” o “AL.P.I. on line; – presentare l’istanze in modalità telematica delle richeiste di riduzione del premio 2013 in base alle retribuzioni presunte per lo stesso anno.

L’esclusività delle modalità telematiche riguarda soltanto le ditte attive. In caso di cessazione dell’attività assicurata nel corso dell’anno, la denuncia delle retribuzioni deve essere presentata entro il giorno 16 del secondo mese successivo a quello di cessazione dell’attività assicurata, utilizzando il modulo cartaceo.

Per l’autoliquidazione 2012/2013 il termine del 16 febbraio è posticipato al 18 febbraio 2013 e il termine del 16 marzo al 18 marzo 2013.

RIDUZIONI PREMI

Riduzione per il settore edile (D.M. 30.10.2012)

La riduzione contributiva per il settore edile per l’anno 2012 è fissata nella misura dell’ 11,50% e si applica alla sola regolazione 2012. La riduzione si applica ai datori di lavoro che occupano operai con di 40 ore settimanali e alle società cooperative di produzione e lavoro per i soci lavoratori, esercenti attività edili, a condizione che siano regolari nei confronti di INAIL, INPS e Casse Edili. La riduzione non si applica nei confronti dei datori di lavoro che abbiano riportato condanne passate in giudicato per la violazione della normativa in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro per la durata di cinque anni dalla pronuncia della sentenza.

Riduzione dei premi speciali unitari per le imprese artigiane del settore autotrasporto

Ai premi speciali unitari dovuti per l’anno 2012 dalle imprese artigiane del settore autotrasporto di merci in conto terzi, classificate alle voci di tariffa 9121 e 9123, si applica la riduzione dell’ 11,90% alla regolazione 2012 (D.M. 8.7.2012). La riduzione non si applica al momento alla rata 2013, essendo in iter il relativo decreto.

Riduzione per il settore della pesca (art. 4, c. 55, legge n. 183/2011 e art. 1, c. 74, legge 228/2012)

La riduzione si applica alle imprese, con o senza dipendenti (autonomi, cooperative), che esercitano la pesca costiera e la pesca nelle acque interne e lagunari. La riduzione è pari al 60% per la regolazione 2012 e al 63,2% per la rata 2013.

Riduzione del premio per le imprese artigiane (art. 1, commi 780 e 781, legge n. 296/2006 e art.1, c. 23, legge n. 247/2007)

Regolazione 2012: La riduzione si applica alle imprese in regola con tutti gli obblighi previsti dal decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni e dalle specifiche Normative di settore, che non abbiano registrato nel biennio precedente alla data della richiesta di ammissione al beneficio (vedi n. 16 del 15 febbraio 2011). Il biennio nel quale non devono risultare denunciati, escluse le franchigie, è il biennio di osservazione 2010-2011. La riduzione si applica alla sola regolazione 2012 nella misura del 6,95% (Determinazione del Presidente dell’INAIL n. 60 del 14/9/2012, il relativo D.M. è in corso di pubblicazione).

Regolazione 2013: L’applicazione della riduzione in sede di autoliquidazione 2013/2014 è subordinata alla presentazione della domanda di ammissione al beneficio. La domanda si considera presentata se l’impresa artigiana seleziona “SI” nel campo “Certifico di essere in possesso dei requisiti ex lege 296/2006, art. 1, commi 780 e 781” della prima schermata del servizio “ALPI online” oppure valorizza l’apposito campo del “Record retributivo (trk 100) – Anagrafica cliente” del file del Servizio “Invio telematico dichiarazione salari”.

Qui la guida: Guida all’Autoliquidazione Inail 2012-2013

Fonte: LaborTre

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *