Aumento Aliquota Gestione Separata dal 01/07/2017: i chiarimenti dell’INPS

aliquota gestione separata dal 01/07/2017Con la Circolare n. 122 del 28 luglio 2017, l’INPS interviene in riferimento all’aumento dell’Aliquota Gestione Separata dal 01/07/2017, fornendo alcune utili precisazioni.

In particolare, l’Istituto ricorda che con l’introduzione dell’art. 7 della L. n. 81 del 22/05/2017 (c.d. Jobs Act Autonomi), sono state parzialmente modificate le aliquote contributive dovute per alcuni soggetti iscritti alla Gestione Separata INPS.

L’INPS chiarisce che, a decorrere dal 1° luglio 2017, per i collaboratori, gli assegnisti e i dottorandi di ricerca con borsa di studio, i titolari degli uffici di amministrazione, i sindaci e revisori, iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata, non pensionati e privi di partita IVA, è dovuta un’aliquota contributiva aggiuntiva pari allo 0,51 per cento.

Tale aliquota, infatti, si aggiunge a quelle attualmente in vigore (32,72%) pari a:

  • 32,00 per cento, così come stabilito dall’art. 2, comma 57, della legge 28 giugno 2012, n. 92;
  • 0,50 per cento, stabilita dall’art. 59, comma 16, della Legge n. 449/1997 (utile per il finanziamento dell’onere derivante dalla estensione della tutela relativa alla maternità, agli e alla malattia, anche in caso di non degenza ospedaliera, così come disposto dall’art. 1, comma 788 della citata legge finanziaria 2007);
  • 0,22 per cento disposto dall’art. 7 del Decreto Ministeriale 12 luglio 2007, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 247 del 23 ottobre 2007, in attuazione di quanto previsto dal comma 791, articolo unico, della finanziaria 2007 (legge 27 dicembre 2006, n. 296.

SOGGETTI INTERESSATI E SOGGETTI ESCLUSI DALL’AUMENTO CONTRIBUTIVO:

Per espressa previsione normativa, sono interessati dalla modifica delle aliquote contributive i soggetti privi di altra copertura previdenziale obbligatoria, non pensionati e non titolari di partita IVA e i cui compensi derivano da:

    • Uffici di amministratore, sindaco o revisore di società, associazioni e altri enti con o senza personalità giuridica (così come disciplinato dall’art. 50 – comma 1, lett. c bis, DPR n. 917/1986);
    • tutte le coordinate e continuative, anche a progetto, incluse le collaborazione occasionali;
    • dottorato di ricerca, assegno, borsa di studio.

Ne deriva che restano esclusi dall’aumento dell’aliquota contributiva pari allo 0,51 per cento i compensi corrisposti come:

  • Componenti commissioni e collegi;
  • Amministratori di enti locali (D.M. 25.5.2001);
  • Venditori porta a porta (art. 19, D. lgs 114/1998);
  • Rapporti occasionali autonomi (legge 326/2003 art. 44);
  • Associati in partecipazione (non ancora cessati);
  • Medici in Formazione specialistica (legge 23 dicembre 2005, n. 266, finanziaria dell’anno 2006, all’articolo 1, comma 300).

Ricapitolando, quindi, le aliquote contributive dovute alla Gestione Separata dalle aziende Committenti, di cui all’art. 2, comma 26, legge n. 335/1995, sono fissate come segue:

Codice Tipo rapporto . Soggetti senza altra copertura previdenziale obbligatoria, non titolari di pensione e di P.IVA Aliquote
    IVS Mal,mat, anf maternità dis-coll totale
1A  – 1E AMMINISTRATORE DI SOCIETA, ASSOCIAZIONE E ALTRI ENTI CON O SENZA PERSONALITA GIURIDICA 32 0,5 0,22 0,51 33,23
             
1B SINDACO DI SOCIETA, ASSOCIAZIONE E ALTRI ENTI CON O SENZA PERSONALITA GIURIDICA 32 0,5 0,22 0,51 33,23
             
1C REVISORE DI SOCIETA, ASSOCIAZIONE E ALTRI ENTI CON O SENZA PERSONALITA GIURIDICA 32 0,5 0,22 0,51 33,23
             
1D LIQUIDATORE DI SOCIETA’ 32 0,5 0,22 0,51 33,23
             
02 COLLABORATORE DI GIORNALI, RIVISTE, ENCICLOPEDIE E SIMILI 32 0,5 0,22 0,51 33,23
             
03 PARTECIPANTE A COLLEGI E COMMISSIONI 32 0,5 0,22   32,72
             
04 AMMINISTRATORE DI ENTI LOCALI (D.M. 25.5.2001) 32 0,5 0,22   32,72
             
05 DOTTORATO DI RICERCA, ASSEGNO, BORSA DI STUDIO EROGATA DA… 32 0,5 0,22 0,51 33,23
             
06 CO. CO. CO. (CON CONTRATTO A PROGETTO/PROGRAMMA DI LAVORO/FASE) 32 0,5 0,22 0,51 33,23
             
07 VENDITORE PORTA A PORTA 32 0,5 0,22   32,72
             
09 RAPPORTI OCCASIONALI AUTONOMI (LEGGE 326/2003 ART. 44) 32 0,5 0,22   32,72
             
10 CO. CO. E CO. DEI TITOLARI DI PENSIONE DI VECCHIAIA O ULTRASESSANTACINQUENNI          
             
11 COLLABORAZIONI COORDINATE E CONTINUATIVE PRESSO PP.AA. 32 0,5 0,22 0,51 33,23
             
12 RAPPORTI DI CO. CO. CO. PROROGATI 32 0,5 0,22 0,51 33,23
             
13 ASSOCIATI IN PARTECIPAZIONE ( dal 2004 al 2015) 32 0,5 0,22   32,72
             
14 FORMAZIONE SPECIALISTICA 32 0,5 0,22   32,72
             
17 CONSULENTE PARLAMENTARE 32 0,5 0,22 0,51 33,23
             
18 COLLABORAZIONI COORDINATE E CONTINUATIVE – D.LGS. N. 81/2015 32 0,5 0,22 0,51 33,23

L’aliquota si applica ai compensi corrisposti dal 1° luglio 2017; in applicazione della Delibera del Cda n. 5/1993, gli adempimenti previsti a seguito della variazione possono essere effettuati entro il terzo mese successivo a quello di emanazione delle operative dell’INPS.

Pertanto i versamenti contributivi dei soggetti interessati all’aumento della contribuzione sui compensi corrisposti a luglio, agosto e settembre 2017 possono essere effettuati entro il 16 ottobre 2017 senza sanzioni.

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *