Agenzia delle Entrate: precisazioni sul Modello 730 precompilato

Modello 730 precompilatoCon Provvedimento 23 febbraio 2015, n. 5, l’Agenzia delle Entrate ha disposto le regole operative sulla dichiarazione 730 precompilata.

In particolare, il Provvedimento prevede che:

  • la dichiarazione precompilata sarà resa disponibile ai soggetti che hanno percepito nel 2014 redditi di lavoro dipendente e assimilati per i quali il sostituto d’imposta ha trasmesso la CU 2015 ehanno presentato per l’anno d’imposta 2013 il modello 730 o l’Unico Pf;
  • i sostituti d’imposta, Caf e professionisti abilitati, per poter accedere al 730 precompilato e alle informazioni, devono preventivamente acquisire specifica delega contenente: codice fiscale e dati anagrafici del contribuente, anno d’imposta cui si riferisce il 730, data di conferimento della delega; è necessario indicare se la delega si riferisce all’accesso alla precompilata, alla consultazione delle informazioni relative alla dichiarazione o ad entrambe. Inoltre, gli intermediari devono effettuare una specifica richiesta tramite file o via web;
  • qualora il contribuente voglia provvedere in autonomia alla presentazione del Mod/730 potrà, previa autenticazione sul sito dell’Agenzia delle Entrate, visualizzare, stampare e procedere direttamente all’invio della precompilata apportando alla stessa eventuali modifiche ed integrazioni; il contribuente senza sostituto d’imposta, inoltre, potrà versare le somme dovute tramite F24 o indicare le coordinate bancarie per l’eventuale rimborso; la presentazione della dichiarazione in modo diretto potrà avvenire solo a partire dal 1° maggio 2015.

 

Fonte: SEAC

Autore dell'articolo: Dott. Paolo Casini

Si è laureato nel 2010 in Consulenza del Lavoro, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova, con una tesi sulla pianificazione nella successione d’impresa.

Dal 2015 è abilitato all’esercizio della Professione di Consulente del Lavoro, collaborando con importanti Studi di Consulenza del Lavoro di Padova.

Nel 2016 ha conseguito un Master in Diritto del Lavoro e della Previdenza Sociale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e, sempre dallo stesso anno, collabora in qualità di autore con il portale FISCOeTASSE, per il quale realizza articoli di approfondimento legati a tematiche Giuslavoristiche.

Dal 2017 è inoltre titolare dello Studio Felsineo, Studio di Consulenza del Lavoro di Bologna.  

Si occupa principalmente di consulenza in materia di Diritto del Lavoro, Amministrazione del Personale, aziende del settore Edile e di Scuole Private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *